Il progetto internazionale Readers of Europe Play, Learn and Interact punta a ispirare e creare nuove abitudini di lettura, coinvolgendo bambini, educatori e famiglie e valorizzando la diversità culturale

In un contesto sociale dove l’utilizzo della tecnologia occupa quotidianamente sempre più spazio, vien da farsi una domanda: quanti giovani sono ancora interessati alla lettura? Le famiglie e i territori considerati maggiormente fragili da un punto di vista economico, non hanno sempre la possibilità di sfogliare e leggere un libro.

Di fronte a questa fotografia prende vita Reeplai – Readers of Europe Play, Learn and Interact (progetto cofinanziato dall’Ue, nell’ambito del programma Creative Europe, e guidato dalla Fondazione Sapegno, in partenariato con la Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura, il Comune di Óbidos, l’Associazione Ucraina dei Culturologi – Lviv, la Biblioteca Municipale di Lviv e in collaborazione con il Comune di Morgex): l’obiettivo dell’iniziativa è presentare la lettura sotto nuovi aspetti. In primo luogo, diffondendo nuove abitudini e pratiche di lettura in quei nuclei familiari composti da individui più piccoli che vivono nei 3 Paesi che aderiscono al progetto: UcrainaPortogallo e Italia.

Il piano internazionale, inoltre, ha come obiettivo la promozione della lettura come elemento cruciale per lo sviluppo individuale e collettivo. Tramite le sue innumerevoli forme di espressione e rappresentazione, infatti, la lettura deve essere costantemente percepita, sentita e vista come un mezzo potente, anche per la comunità.

Riferimenti:

Beatrice Casella
La Svolta
Martedì 21 novembre 2023
online