Parla Christian Greco, visionario direttore dell’Egizio di Torino

La prima tappa è stata il «Bilancio sociale 2017». A due anni dalla “rivoluzione” del 2015 la presidente Evelina Christillin e il direttore Christian Greco volevano capire l’impatto economico dell’ampliamento degli spazi del museo e, soprattutto, dell’aver puntato sulla ricerca scientifica come motore dell’Egizio. Ne è uscito fuori un quadro lusinghiero, confermato anche da un’altra pubblicazione “La creazione del valore 2018”, presentata come primo tentativo di definire il modello di gestione del Museo. Poi, con il “Report integrato 2020”, si è andati oltre, unendo la rendicontazione qualitativa e quantitativa delle attività. Ora un altro passo avanti: l’affidamento alla Fondazione Santagata di valutare anche l’impatto sociale e culturale del progetto “Museo Egizio A/R”.

Riferimenti:

Pier Paolo Luciano
Torino Social Impact
23 aprile 2024
online