Pubblicazioni

Autori

Arenella Ottavia | Re Alessio

Premio Fondazione Santagata – I edizione

Fondazione Santagata in collaborazione con Ro.Me Museum Exhibition, la piattaforma professionale e internazionale per le istituzioni e le aziende operanti nei musei, nei luoghi culturali e nell’arte, ha lanciato nel 2020 la prima edizione del Premio “Fondazione Santagata” con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana UNESCO. Il Premio è nato per fornire visibilità e riconoscimento a un progetto di sviluppo sostenibile in linea con gli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e che sia stato avviato o implementato sul territorio italiano nell’ambito di un sito o una comunità inseriti in una delle cinque designazioni UNESCO.

 

La seguente pubblicazione presenta i progetti candidati alla prima edizione del Premio e i progetti vincitori.

 

Scarica »

Autori

Arenella Ottavia | Arenella Ottavia | Bielli Simona | Borrione Paola | Coco Elena

Collana

Nesta Italia

Strumenti finanziari per l’arte e la cultura

Quali strumenti finanziari possono favorire la sostenibilità economica del settore artistico e culturale?

Tra il 2018 e il 2019, abbiamo lavorato ad un progetto di ricerca insieme a Nesta Italia, con l’obiettivo di analizzare il contesto italiano grazie alle testimonianze di 192 piccole e medie organizzazioni e tracciare una panoramica sullo stato delle organizzazioni culturali in Italia, sia dal punto di vista giuridico-organizzativo, sia da quello finanziario, valutando in particolare il ricorso a strumenti di finanza rimborsabile.

Dai dati è emersa la necessità di promuovere l’ibridazione e diversificazione degli strumenti a disposizione, di cui abbiamo la ricerca ha analizzato i pro e i contro grazie alle esperienze dei casi studio presentati.

Il report è rivolto primariamente agli operatori di piccole-medie imprese, associazioni, cooperative e altre forme giuridiche a cui possono essere ricondotte le organizzazioni del settore artistico e culturale; a professionisti del settore creativo che intendano strutturare un’attività imprenditoriale; a professionisti del management che intendano collaborare con organizzazioni del settore culturale.

Leggi »

Autori

Borrione Paola | Falletti Vittorio | Istituto Luce Cinecittà | Ministero della Cultura - Direzione Generale Creatività Contemporanea | Puletti Francesco

Collana

Europa Creativa

L’impatto di Europa Creativa in Italia (2014-2020)

La ricerca “L’impatto di Europa Creativa in Italia (2014-2020)” è stata commissionata dal Ministero della Cultura – Segretariato Generale a Fondazione Santagata con il supporto del Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura e Uffici Media, in partenariato con Istituto Luce Cinecittà.

Lo studio offre uno spunto di riflessione sulle piccole e medie imprese dei settori culturali e creativi (ICC), settori per i quali la Direzione Generale ha il compito di intraprendere iniziative per il sostegno allo sviluppo.

Lo studio mette in luce sia le opportunità che il Programma 2014 – 2020 ha offerto ai settori, compreso l’audiovisivo, sia i punti di debolezza. Sia gli uni che gli altri contribuiscono a comprendere meglio quali siano le attese delle imprese culturali e creative e quali siano gli strumenti da attivare al fine di offrire un contributo effettivo e strategico, a livello nazionale, per lo sviluppo di queste diversificate e complesse tipologie di impresa.

Fra gli impatti presi in esame nella presente pubblicazione: l’internazionalizzazione, i nuovi modelli gestionali, l’uso delle nuove tecnologie e la commistioni tra discipline diverse nei settori performativi, l’applicazione della ricerca alle nuove produzioni e ai processi creativi, l’impatto economico e finanziario, oltre agli impatti e i risultati dal punto di vista sociale e culturale sul pubblico e sui target intercettati, sia dal punto di vista dei fruitori che degli operatori culturali e i professionisti del settore.

Scarica » Leggi »

Autori

Bertacchini Enrico | Borrione Paola

ARTE AL FUTURO – Indagine sulle carriere artistiche emergenti e la produzione culturale indipendente in Italia

Quali sono le dinamiche professionali delle odierne comunità creative?

Quali le opportunità e le fragilità nei diversi stadi delle carriere artistiche contemporanee?

Quali fattori incidono maggiormente sullo sviluppo dei percorsi lavorativi in ambito culturale?

L’indagine qui presentata cerca di dare risposta a questi interrogativi, configurandosi come una delle prime ricognizioni sistematiche a livello nazionale sui percorsi formativi, sulle trasformazioni delle carriere artistiche e culturali e sui nuovi modelli organizzativi e di produzione culturale e artistica indipendenti.

Il Progetto è promosso da GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani in partnership con Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura e con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo.

Leggi » Acquista »

Autori

Fondazione Santagata | UNESCO Regional Bureau for Science and Culture in Europe

International Academy on UNESCO Designations and Sustainable Development: impact assessment summary

L’International Academy on UNESCO Designations and Sustainable Development è un programma di capacity building ideato e lanciato nel 2015 in collaborazione con l’UNESCO Regional Bureau for Science and Culture in Europe, come parte del programma interdisciplinare e intersettoriale di quest’ultimo.

L’Academy mira a contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 rafforzando le capacità delle autorità di gestione e di altri professionisti locali che lavorano nelle designazioni UNESCO, con particolare attenzione a siti del Patrimonio Mondiale, Riserve della Biosfera, Geoparchi Globali, elementi inscritti negli elenchi per il patrimonio culturale immateriale e le città creative.

Finora, dal 2015 sono stati organizzati 5 workshop internazionali annuali, ad eccezione del 2020 a causa dell’epidemia di COVID-19. Tenutisi principalmente a Torino e nella regione Piemonte, con un programma interattivo che combina lezioni, lavori di gruppo e incontri con le parti interessate in scenari di casi reali locali, questi workshop hanno visto la partecipazione di un gruppo eterogeneo di partecipanti provenienti dalla regione europea e oltre, creando una comunità di professionisti e incrementare le proprie competenze e conoscenze su come promuovere lo sviluppo sostenibile nei siti designati dall’UNESCO attraverso la gestione integrata delle risorse culturali e naturali.

In risposta all’interruzione dovuta dalla pandemia COVID-19 nel 2020, è stata lanciata un’indagine approfondita per valutare l’impatto delle attività degli anni precedenti. I risultati della ricerca sono stati analizzati e presentati in una relazione tecnica, che offre prove dell’impatto positivo dell’Academy soprattutto in termini di sviluppo delle conoscenze, networking e cooperazione internazionale.

Scarica » Leggi »

Autori

Giulia Avanza | ICHCAP | Re Alessio

ICH NGO Conference – “ICH and Resilience in Crisis”

Il 12 e 13 novembre 2020, ICHCAP e il Forum delle ONG ICH hanno tenuto virtualmente la Conferenza delle ONG ICH del 2020 dal titolo “ICH and Resilience in Crisis”, con l’obiettivo di continuare lo scambio e il confronto tra ONG che lavorano nel settore del Patrimonio Culturale Immateriale.

La conferenza ha voluto fare un focus soprattutto sul ruolo e sulle sfide a cui devono rispondere le ONG, in particolare nel campo dell’istruzione e della formazione dei più giovani, con un’attenzione particolare alle conseguenze legate alla pandemia mondiale da Covid-19, che ha colpito tutte le realtà del settore culturale.

Tra i quindici partecipanti selezionati provenienti da tutto il mondo, Fondazione Santagata ha trattato il tema “ICH in the South-Western Alps: Empowering communities through youth education on nature and cultural practices” (da pag. 110 a 118).

 

Scarica » Leggi »
innovazione e cultura

Autori

Borrione Paola | Friel Martha Mary

Innovazione e cultura. Start-up entrepreneurship per l’arte e il turismo culturale

Negli ultimi vent’anni lo sviluppo tecnologico ha trasformato sempre più velocemente il modo di fruire cultura: la musica, lo spettacolo dal vivo, la letteratura, il cinema e anche l’arte visiva sono stati tutti interessati da grandi cambiamenti. L’evoluzione dei consumi culturali si è accompagnata con la nascita di nuove imprese che hanno colto l’opportunità della cultura 2.0, 3.0 e infine 4.0 per creare prodotti e servizi innovativi, dando luogo in alcuni casi a veri e propri imperi economici. Questi nuovi business hanno preso forma in un contesto estremamente mutevole e incerto ma in cui si riconosce finalmente al mondo della cultura – inclusi il turismo culturale e le industrie creative – un ruolo importante per lo sviluppo economico e la competitività dei territori. Ripercorrendo alcune delle principali trasformazioni avvenute in questi anni, “Innovazione e cultura. Start-up entrepreneurship per l’arte e il turismo culturale” analizza che cosa vuol dire oggi fare impresa culturale, affrontando in particolare i temi della start-up entrepreneurship nell’arte, nella cultura e nel turismo culturale. Quali sono oggi le opportunità per nuovi business? Chi sono gli attori che attualmente promuovono l’innovazione nei settori della cultura e della creatività? Approfondimenti, dati, casi di studio guidano chi voglia approfondire il mondo delle start-up nei mondi dell’arte, della cultura e del turismo.

 

Gli autori

Paola Borrione è Head of Research di Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura, che presiede dal 2018. Dottore di ricerca in Studi Culturali (Università di Siena), si occupa di economia della cultura e di produzione culturale contemporanea, in particolar modo in connessione con le nuove tecnologie, ambito su cui ha maturato un’ampia esperienza a livello aziendale. Ha condotto progetti di ricerca, consulenza strategica e formazione a maturando una vasta esperienza a livello nazionale e internazionale. Martha Friel insegna economia e management della cultura e del turismo all’Università IULM di Milano dove è ricercatore di Economia e Gestione delle Imprese. Le sue aree di lavoro riguardano l’economia e la gestione della cultura, delle industrie creative e del turismo su cui ha pubblicato estesamente e svolto docenza in numerosi atenei in Italia e all’estero. È consulente scientifico per CUOA Business School per i progetti sul turismo e senior fellow di Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura.

Acquista »

Autori

The Staffarda Abbey in the UNESCO Monviso Biosphere Reserve

The document presents a synthesis of the outcomes resulting from the workshop organized by Fondazione Santagata in the quality of technical partner of the master in “World Heritage and Cultural Projects for Development” (a.y. 2019/2020), managed by ITC-ILO/Turin School of Development, University and Politecnico di Torino, in partnership with UNESCO World Heritage Centre and in collaboration with ICCROM, the University Paris 1 Sorbonne – Pantheon and the Macquarie University of Sydney – Australia.

The study case for this workshop, in accordance with the scientific directors of the master, was the cultural-natural heritage of the Staffarda Abbey in the Monviso UNESCO Biosphere Reserve context.

Scarica »

Autori

Scamuzzi Sergio

Lo scambio culturale globale e le politiche della cultura

Il mondo globalizzato dimostra orami da decenni di non crescere uniformemente e neanche per grandi blocchi e di rischiare la stagnazione. La diversificazione regionale è anzi un tratto sempre più evidente dello sviluppo, delle vie di sviluppo e dei livelli di sviluppo, come della natura e durata delle stagnazioni. L’industria manifatturiera, i servizi della economia della conoscenza continuano ad essere potenti leve di sviluppo ma non sono più le sole ovunque. Diventano rilevanti per molte regioni vie alternative, basate sul turismo e la cultura, da sole o in mix virtuosi con vie di industria o conoscenza, e diventa quindi interessante per molti territori progettare strategie che si muovano in questa direzione. Tali vie si dimostrano o hanno le potenzialità di essere anche sostenibili per l’ambiente e inclusive, se anche il modello di sviluppo turistico si alimenta di cultura, abbandonando l’imitazione industriale, incontrando così l’attuale accresciuta sensibilità al problema della sostenibilità.
Questo articolo presenta una serie di concetti e di casi utili a orientare la progettazione con maggiore consapevolezza delle sfide di competitività internazionale, di sostenibilità sociale e ambientale in gioco, di identità culturale e maggiore fiducia nella praticabilità di soluzioni intelligenti.

Scarica »